L’intelligenza emotiva può essere definita come la capacità di identificare, comprendere e gestire in modo consapevole le emozioni proprie e altrui.

Alcuni scienziati si sono chiesti se essere emotivamente intelligenti sia una cosa positiva o negativa

Logicamente si è portati a credere che più intelligenza emotiva si possiede e maggiori benefici se ne possono trarre.

Tuttavia sembra che non sia esattamente così.

Uno studio suggerisce che l’abilità di vedere ed ascoltare le emozioni degli altri, a volte può provocare una dose di stress in più. Questa ed altre ricerche sfidano l’opinione predominante per cui l’intelligenza emotiva è un vantaggio per chi la possiede.
Una ricerca della Frankfurt School of Finance & Management Germania ha misurato l’intelligenza emotiva di 166 studenti universitari attraverso due esercizi: nel primo sono state mostrate delle fotografie di volti di persone e si è chiesto quanto secondo loro quelle facce esprimevano sentimenti di allegria o disgusto.
Il secondo esercizio consisteva nel parlare del proprio lavoro davanti a dei giudici che mostravano espressioni facciali severe. I ricercatori hanno misurato la concentrazione di cortisolo (l’ormone dello stress) nella saliva degli studenti prima e dopo questo esperimento e hanno scoperto che gli studenti classificati come più intelligenti emotivamente, hanno mostrato un maggior livello di stress durante l’esperimento e hanno avuto bisogno di più tempo per tornare alla normalità.

È importante però chiarire una cosa: lo studio tedesco è stato realizzato solo su persone di sesso maschile. È necessario approfondire l’argomento per valutare con precisione qual è la relazione tra intelligenza emotiva e stress nelle donne e persone di età differenti e livelli di educazione.
http://bit.ly/2mybBWk)

Questo studio rafforza una ricerca antecedente della University of Wollongongin in Australia, dove si è concluso che le persone emotivamente percettive potevano essere particolarmente suscettibili ai sentimenti di depressione e scarsa speranza. (http://bit.ly/2mOx531)

Ma non finisce qui. Un altro studio della Kyoto University ha indicato che l’intelligenza emotiva può essere usata per manipolare gli altri per ottenere dei benefici personali. (http://bit.ly/2myg0bX)

L’intelligenza emotiva è un’abilità molto utile da sviluppare, in modo tale da poter  far fronte adeguatamente alle emozioni, tanto le proprie come quelle degli altri.